A Firenze, il Cantiere Florida riprende i lavori

SDD - ph Andrea UlivIl termine cantiere suggerisce una serie di collegamenti nell’immaginario comune: operosità, manualità, la costruzione di uno spazio atto all’accoglienza, ma anche modificazione dell’ambiente, forse aspirazione a una sorta di immortalità.
Il Teatro Cantiere Florida è in un certo senso tutto questo: una cura artigiana nel delineare una ricca stagione di spettacoli, laboratori, residenze e incontri con realtà altre; l’impegno a “sporcarsi le mani”, come rivendicano gli stessi organizzatori, per radicarsi nel territorio e diffondere cultura, sapere e bellezza; e il desiderio di modificare, con il proprio lavoro e il linguaggio teatrale, il paesaggio urbano e umano nel quale viviamo.
Ecco, quindi, presentato il Cartellone 2016/17 con un bouquet di trentatré titoli che spaziano dalla danza alla prosa passando per il teatro ragazzi, tre prime nazionali e un progetto, Scena Libera, in sinergia con le case di reclusione di Prato e Sollicciano.
Impossibile, naturalmente, fare l’elenco dettagliato delle proposte ma, sbirciando qua e là, è doveroso segnalarne almeno alcuni. Partiamo subito da Scena Libera, che sembra esprimere al meglio l’impegno al radicamento e all’uso del linguaggio teatrale per incidere fortemente nel tessuto sociale. Il progetto prevede una serie di incontri sulla situazione carceraria italiana, che si terranno nel marzo del 2017, a una anno circa dagli Stati Generali dell’Esecuzione Penale – un’apertura al dialogo tra operatori, detenuti, società civile e mondo teatrale, indispensabile per evadere da ghetti fisici e mentali, idee precostituite, pregiudizi e paure. Un’occasione, anche, per assistere a quattro spettacoli che andranno in scena in tre diverse location. Al Cantiere Florida, dove assisteremo a Proteggimi (con i detenuti della casa circondariale di Prato, il 16 marzo); e a Come un granello di sabbia. Giuseppe Gulotta, storia di un innocente (prodotto da Mana Chuma Teatro, il giorno successivo); nella casa di reclusione di Sollicciano, dove saliranno sul palco gli stessi detenuti per interpretare Dal carcere (il 18 marzo); e presso la Sala degli Specchi di Palazzo Medici Riccardi, dove andrà in scena Malesigu (sempre con gli attori detenuti di Sollicciano e la regia di Elisa Taddei).
Gli spettatori di domani sono i bambini e i ragazzi di oggi. Per costruire la nostra città utopica, il teatro dedicato a loro è, quindi, necessario. Tra i molti titoli in programma, segnaliamo Cappuccetto rosso, della Compagnia Giardino Chiuso, fusione mirabile di linguaggi e storie che, seppure nate in luoghi e periodi diversi da quelli della favola di Perrault o dei fratelli Grimm, ne riprendono temi e motivi con differenze geografiche si fanno distinguo culturali interessanti anche per gli adulti; e I 4 Moschettieri in America, de I Sacchi di Sabbia, che ha avuto un enorme successo nella passata stagione al Mauro Bolognini di Pistoia, ha conquistato la platea di Kilowatt Festival durante l’estate, e si può essere certi che catturerà anche l’immaginario di adulti e ragazzi fiorentini grazie alla polisemia dei mezzi teatrali e testuali utilizzati.
Passando alla stagione di danza, spicca la forte visione della direzione artistica che, tra l’altro, ha scelto di dedicare a Shakespeare (a 400 anni dalla sua morte) un omaggio vivo e vitale, lontano dalle celebrazioni stucchevoli. Ecco, quindi, che il 20 ottobre, il Cartellone presenterà un’intera serata dedicata al Bardo, tutta al femminile, intitolata WWW. We William’s Women. Due le coreografie pensate sul personaggio perturbante di Lady Macbeth, Frammenti di Lady M., firmata da Simona Bucci, e Così misurerò il tuo amore – A Suggestion, di Angela Torriani Evangelisti. In scena anche l’assolo Will, di Charlotte Zerbey, che si ispira ai Sonetti dell’autore inglese. E ancora, la Compagnia Zappalà Danza, proporrà, in un nuovo allestimento, uno dei lavori che l’hanno resa celebre, Romeo e Giulietta, in versione 1.1. Mentre la figura di Otello sarà al centro del nuovo spettacolo di Claudio Malangone, Body Moods, Which One is Yours?
Sempre per la danza, ma al di fuori del discorso shakespeariano, Roberto Castello (in tournée con Trattato di Economia) torna a vestire i panni di coreografo per In girum imus nocte et consumimur igni – che vedrà in scena Mariano Nieddu, Giselda Ranieri, Ilenia Romano e Irene Russolillo.
Naturalmente la carrellata delle proposte sarebbe ancora lunga ma, per evitare il rischio della lista della spesa, saltiamo (dispiacendocene) qualche titolo e veniamo alla stagione di prosa – che sarà inaugurata dalla nuova produzione de La Corte Ospitale, Riccardo III e le regine, diretta e interpretata da Oscar De Summa (reduce dal successo della Trilogia della Provincia), con la presenza in scena di tre ottime interpreti del panorama attorale italiano, Silvia Gallerano, Marina Occhionero e Isabella Carloni.
Sul tema che sta dominando i palcoscenici, ossia quello della pittura e dei grandi maestri contemporanei e del passato (si pensi a Rosso, sulla vita di Rothko e sul suo rapporto con il giovane discepolo, presentato in Italia dall’Elfo Puccini di Milano; o a Caro George, lo struggente monologo scritto da Federico Bellini sulla relazione tra Francis Bacon e George Dyer; o ancora, Piero della Francesca. Il punto e la luce, di Capotrave), arriva al Florida Rivelazioni. Sette meditazioni intorno a Giorgione, conferenza-spettacolo firmata da Anagoor. E, sulla stessa scia, Leviedelfool presentano Made in China, Postcards from Van Gogh (sullo statuto dell’opera d’arte, quale unicum, in tempi di riproducibilità di massa dell’oggetto).
Last but not least, un accenno a Utoya, scelta oltremodo azzeccata dato l’intento di Cantiere Florida di “sporcarsi le mani” con la nostra quotidianità. Uno spettacolo diretto da Serena Sinigaglia che affronta la strage sull’isola di Utøya, del 22 luglio 2011, compiuta dal terrorista norvegese Anders Breivik.
Buona visione a tutti.

Simona M. Frigerio

SDD - ph Andrea Ulivi ridromeogiuliettaZappala rid

Teatro Cantiere Florida
via Pisana 111r – Firenze
(tutti gli spettacoli si svolgono in teatro, tranne quando specificato altrimenti)
www.teatroflorida.it

Stagione 2016/17
giovedì 20 ottobre, ore 21.00
WWW. We William’s Women
Versiliadanza presenta:
Così misurerò il tuo amore
A Suggestion
di e con Angela Torriani Evangelisti

Compagnia Simona Bucci presenta:
Frammenti di Lady M.
di Simona Bucci
con Sara Orselli e Frida Vannini

Company Blu presenta:
Will
di e con Charlotte Zerbey
 
venerdì 21 ottobre, ore 21.00
Borderline presenta:
Body Moods
di Claudio Marangone
con Luigi Aruta, Adriana Cristiano, Natalia Cristofaro e Antonio Formisano
 
venerdì 4 e sabato 5 novembre, ore 21.00
La Corte Ospitale presenta:
Riccardo III e le Regine
da William Shakespeare
ideazione e regia Oscar De Summa
con Oscar De Summa
e con Silvia Gallerano, Marina Occhionero e Isabella Carloni
 
mercoledì 16 novembre, ore 21.00
Compagnia Zappalà Danza presenta:
Romeo e Giulietta 1.1
La sfocatura dei corpi
di Roberto Zappalà
con Gaetano Montecasino e Valeria Zampardi
 
sabato 26 novembre, ore 21.00
OHT | Office for a Human Theatre presenta:
Project Mercury
Studio Version #1
idea, regia e scenografia Filippo Andreatta
di e con Sara Rosa Losilla e Chiara Caimmi
drammaturgia Filippo Andreatta e Charles Adrian Gillott

martedì 6 dicembre, ore 21.00
Frigoproduzioni presenta:
Socialmente
ideazione e regia Francesco Alberici e Claudia Marsicano
con Francesco Alberici e Claudia Marsicano
drammaturgia Francesco Alberici
assistente alla regia Daniele Turconi
 
da mercoledì 14 a venerdì 16 dicembre, ore 21.00
Aldes presenta:
In Girum Imus Nocte et Consumimur Igni
di Roberto Castello
con Mariano Nieddu, Giselda Ranieri, Ilenia Romano e Irene Russolillo
 
martedì 10 gennaio, ore 21.00
Anagoor presenta:
Rivelazione
Sette meditazioni intorno a Giorgione
con Marco Menegoni
drammaturgia Laura Curino e Simone Derai
regia Simone Derai

domenica 15 gennaio, ore 21.00
Elsinor Centro di Produzione Teatrale presenta:
Storia di un bandito che conquistò il potere
liberamente ispirato a La resistibile ascesa di Arturo Ui di Bertolt Brecht
un progetto di Massimo Luconi e Cesare Molinari
regia e scena Massimo Luconi
con un gruppo di profughi africani ospitati nel Comune di Firenze

venerdì 20 e sabato 21 gennaio, ore 21.00
Teatro Metastasio di Prato e Teatro Ringhiera Atir presentano:
Utoya
un testo di Edoardo Erba
con la consulenza di Luca Mariani, autore de Il silenzio sugli innocenti
regia Serena Sinigaglia
con Arianna Scommegna e Mattia Fabris 

da giovedì 26 a sabato 28 gennaio, ore 21.00
Versiliadanza e Small Theatre / NCA presentano:
SDD Shakespeare Dead Dreams
di Vahan Badalyan
coreografia Angela Torriani Evangelisti
con Arsen Khachatryan, Leonardo Diana e Angela Torriani Evangelisti 

giovedì 2 e venerdì 3 febbraio, ore 21.00
Rossosimona presenta:
Ombretta Calco
di Sergio Pierattini
con Milvia Marigliano
regia Peppino Mazzotta

venerdì 10 febbraio, ore 21.00
Compagnia XE presenta:
…e d’oro le sue piume
di Julie Ann Anzilotti
con Paola Bedoni, Giulia Ciani e Liber Dorizzi
testi tratti dal Libro dei Salmi 

sabato 11 febbraio, ore 21.00
Versiliadanza presenta:
Tempo Fiorentino
di Angela Torriani Evangelisti
con Angela Torriani Evangelisti, Gianluigi Tosto e Andrea Ulivi
testi Mario Luzi e Antonio Tabucchi
video Leonardo Filastò

domenica 12 febbraio, dalle ore 21.00
Compagnia Lubbert Das – Nicoletta Cabassi presentano:
Nowhere / Now Here
di e con Nicoletta Cabassi

R.O.S. Research Open Space presenta:
Progetto Laborazione 2017
coreografie Nicoletta Cabassi
con gli studenti del progetto R.O.S. di Samuele Cardini

martedì 14 e mercoledì 15 febbraio, ore 21.00
Elsinor Centro di Produzione Teatrale presenta:
Volare
Concerto a Domenico Modugno
con Gennaro Cannavacciuolo
regia Marco Mete
musiche eseguite dal vivo da Marco Bucci (pianoforte), Francesco Marquez (violoncello) e Andrea Tardioli (clarinetto e sax contralto)

venerdì 17 e sabato 18 febbraio, ore 21.00
Elsinor Centro di Produzione Teatrale presenta:
Yves Montand
Un italiano a Parigi
di e con Gennaro Cannavacciuolo
musiche eseguite dal vivo da Dario Perini (pianoforte), Andrea Tardioli (clarino-sax), Flavia Ostini (contrabbasso) e Antonio Donatone (batteria)
regia Gennaro Cannavacciuolo
coreografie Roberto Croce

venerdì 24 febbraio, ore 21.00
Simona Bertozzi, Francesco Giomi ed Enrico Pitozzi presentano:
Anatomia
coreografia e danza Simona Bertozzi
musiche e live electronics Francesco Giomi
visione teorico-compositiva Enrico Pitozzi

giovedì 2 marzo, ore 21.00
Leviedelfool presenta:
Luna Park
Do you want a cracker?
di e con Simone Perinelli
ispirato all’opera di Cervantes e di Douglas Adams
aiuto regia e consulenza artistica Isabella Rotolo
regia Simone Perinelli
 
venerdì 3 marzo, ore 21.00
Leviedelfool presenta:
Made in China
Postcards from Van Gogh
drammaturgia Simone Perinelli
con Claudia Mariscano e Simone Perinelli
regia Simone Perinelli
produzione Fondazione Teatro della Toscana

giovedì 9 marzo, ore 21.00
Murmuris presenta:
Conversazione
Azioni dell’opera di Elio Vittorini
tratto da Conversazione in Sicilia di Elio Vittorini
ideazione e cura di Laura Croce e Francesco Migliorini

giovedì 16 marzo, ore 21.00
Teatro Metropopolare e Teatro Metastasio di Prato presentano:
Proteggimi
drammaturgia e regia Livia Gionfrida
assistente alla regia Giulia Aiazzi
con Robert Da Ponte, Rodrigo Romagnoli, Ayoub El Mounim, Rossana Gay, Livia Gionfrida, Sofien Gozlan, Wu Kejan, Lorenz Marini e Luca Florin

venerdì 17 marzo, ore 21.00
Mana Chuma Teatro presenta:
Come un granello di sabbia
Giuseppe Gulotta, storia di un innocente
testo e regia Salvatore Arena, Massimo Barilla
con Salvatore Arena

sabato 18 marzo, ore 21.00
Casa circondariale di Sollicciano
via Minervini, 2r – Firenze
Compagnia di Sollicciano e Krill Teatro presentano:
Dal Carcere
regia Elisa Taddei
con gli attori della Compagnia di Sollicciano

stesso giorno, luogo e orario da definire
Catalyst e Versilidanza presentano:
Il Conte di Montecristo
di Italo Calvino
con Riccardo Rombi e Angela Torriani Evangelisti

giovedì 23 marzo, ora da definire
Sardegna Teatro e Teatro Stabile dell’Umbria presentano:
La vita ferma
Sguardi sul dolore del ricordo
scritto e diretto da Lucia Calamaro
con Riccardo Goretti, Alice Redini e Simona Senzacqua
assistenza alla regia Camilla Brison e Giorgina Pilozzi

sabato 25 marzo, ore 21.00
Elledieffe / Teatro Elicantropo – Anonima Romanzi presentano:
Scannasurice
di Enzo Moscato
con Imma Villa
regia Carlo Cerciello

giovedì 30 marzo, ore 21.00
Teatro Stabile di Bolzano presenta:
I vicini
di Fausto Paravidino
regia Fausto Paravidino
con Iris Fusetti, Davide Lorino, Barbara Moselli, Fausto Paravidino e Sara Putignano

da mercoledì 12 a venerdì 14 aprile, ore 21.00
Versiliadanza e Fontemaggiore presentano:
Radio Golgota
adattamento e drammaturgia Daniele Aureli e Massimiliano Burini
regia Massimiliano Burini
coreografie Samuele Cardini
con Samuele Cardini e Francesco “Bolo” Rossini

giovedì 20 aprile, ore 21.00
Teatro dell’Elce presenta:
Il nemico
liberamente ispirato all’album L’Énnemi di Davide Calì e Serge Bloch
adattamento e regia Marco Di Costanzo
con Erik Haglund
canto Lucia Sargenti

Share
Questa voce è stata pubblicata in 2016, 2017, Firenze, Teatro Cantiere Florida e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.