Biennale Architettura 2018: Padiglione Italia

L’ultima doverosa tappa della visita di Artalks alla 16. Biennale Architettura è al Padiglione Italia curato da Mario Cucinella.

Arcipelago Italia è il titolo del viaggio ideale proposto da Mario Cucinella per esplorare e carpire l’essenza dei contesti isolati della Nazione, un’esperianza finalizzata all’elaborazione di idee progettuali a sostegno della popolazione e dello sviluppo del territorio. Un territorio composto di tante piccole realtà eterogenee, ben lontane dalla tipologia del grande centro urbano in cui, da sempre, sono investite tante risorse e attenzioni, “un Arcipelago territoriale costituito dagli insediamenti urbano/rurali e dal paesaggio che li connette” come precisa Cucinella.
L’ingresso alle Tese delle Vergini è ancora incorniciato da Archimbuto, il colossale portale in acciaio Cor-ten acidato ideato per l’edizione del 2014 da Cino Zucchi. Anche l’architetto milanese è presente a Venezia con un’installazione dedicata a Luigi Caccia Dominioni, ospitata al Padiglione Centrale dei Giardini.
Lo spazio di Padiglione Italia si articola in tre luoghi distinti e complementari. Nella prima Tesa è proiettato il docufilm prodotto da Someone srl e RaiCinema, con la regia di Marcello Pastonesi e Carlo Furgeri Gilbert. Una rassegna di riflessioni, denunce e testimonianze raccolte durante un viaggio sugli Appennini, alla scoperta della vita quotidiana in centri che si stanno progressivamente spopolando, difficilmente raggiungibili eppure ospitali e ricchi di tradizioni tramandate da secoli.
Di fianco sono collocati otto pannelli, ciascuno dedicato alle meraviglie architettoniche e ambientali di altrettanti percorsi attraverso l’Italia dei borghi storici, di parchi ed eventi popolari, dalle Alpi alla Sicilia scendendo lungo gli Appennini e con sosta finale in Sardegna.
Nella seconda Tesa Mario Cucinella coordina sei studi di giovani architetti nella redazione di cinque progetti sperimentali destinati a supportare altrettante piccole comunità. Si tratta di edifici multifunzionali, concepiti dopo un lungo processo di ascolto della gente che vi abita, di studio del territorio e della tradizione costruttiva. Sono cinque strutture ibride destinate a sopperire alla carenza di servizi di base – a iniziare da sanità, istruzione e vita sociale – localizzate nelle Foreste casentinesi, in Belice, in Barbagia, nella Collina materana del Basento, a Camerino ovvero nel cratere dell’area colpita dal terremoto del Centro Italia. Sui grandi tavoli in legno disposti nella Tesa sono raccolti plastici dei progetti definitivi e materiali di studio, rapporti del team di studiosi coinvolti per le analisi preliminari e relazioni degli architetti che il pubblico può esaminare con calma, scoprendo così un’Italia spesso conosciuta solo per sommi capi.
Al Padiglione Italia l’architettura si fa davvero generosa, come auspicato dalle curatrici di Biennale Architettura 2018 Yvonne Farrell e Shelley McNamara. Non serve infatti scordare che traducendo dall’inglese “generosity” si può optare, a seconda del contesto, anche per un secondo termine, dal significato quasi opposto: “magnanimità”. Non mancano esempi in tal senso in questa kermesse veneziana ma lasciamo al pubblico l’onere di scoprirli.

Silvana Costa

La mostra continua:
Arsenale
Sestiere Castello – Venezia
fino a domenica 25 novembre 2018
orario: 10 – 18
(ultimo ingresso ore 17.45)
solo sede Arsenale: venerdì e sabato fino al 29/09
chiusura ore  20 (ultimo ingresso ore 19.45)
chiuso il lunedì
(esclusi lunedì 28/05, 13/08, 3/09 e 19/11)

Biennale Architettura 2018
16.Mostra Internazionale di Architettura
presidente Paolo Baratta
a cura di Yvonne Farrell, Shelley McNamara
www.labiennale.org/it/architettura/2018

Arcipelago Italia
a cura di Mario Cucinella
coordinamento di progetto a cura di MCA – Irene Giglio
ricerca e sviluppo a cura di MCA – Valentina Porceddu, Valentina Torrente, Laura Zevi
con la collaborazione di Roberto Corbia
progetto di allestimento a cura di MCA – Mario Cucinella, Giovanni Sanna
con la collaborazione di Cecilia Perotti
modelli a cura di MCA – Yuri Costantini, Andrea Genovesi, Ambra Cicognani, Antonino Cucinella, Alessandra Filippelli
con la collaborazione di Roberto Righetti, Anna Ciotti
advisor del curatore Mario Abis, Antonella Agnoli, Lorenzo Bellicini, Aldo Bonomi, Maurizio Carta, Luca De Biase, Roberta Franceschinelli, Alex Giordano, Andreas Kipar, Ezio Micelli, Antonio Navarra, Manuel Orazi, Federico Parolotto e Francesca Arcuri, Fabio Renzi, Paolo Testa, Edoardo Zanchini
progetto grafico allestimento, brand identity e catalogo a cura di Zup Design – Marco Williams Fagioli, Francesco Perticaroli, Karen Balest, Marta Latini
ideazione e produzione video Francesco Paolucci
Docufilm prodotto da SOMEONE Srl, realizzato da Studio Nicama, con la collaborazione di Rai Cinema
narrazione fotografica Urban Reports
www.arcipelagoitalia.it

Catalogo:
Arcipelago Italia
Progetti per il futuro dei territori interni del Paese. Padiglione Italia alla Biennale Architettura 2018
a cura di Mario Cucinella
Quodlibet, 2018
210×310 mm, 288 pagine, brossura con sovraccoperta, con illustrazioni a colori e bn
prezzo 35,00 Euro
www.quodlibet.it

Share