Estate 2020 al Parenti

Una rassegna che attraversa tutti i generi dello spettacolo dal vivo – recitazione, letture, conferenze, concerti, lirica, danza – per incontrare i differenti gusti di un pubblico troppo a lungo rimasto a digiuno di teatro.

Alla mezzanotte del 15 giugno 2020 è terminato il periodo di fermo imposto ai teatri dall’emergenza Covid-19 consentendo la ripartenza di un settore strategico non solo in termini culturali ma pure per volume d’affari e numero di addetti ai lavori. Un nuovo inizio frenato da severe norme di distanziamento fisico, sopra e davanti al palco, che obbligano a importanti ripensamenti sia degli spazi sia del cartellone. Milano non si abbatte e trova nella tenacia di una donna uno dei più attivi motori della rinascita teatrale cittadina e italiana: Andrée Ruth Shammah.
Subito la mattina del 15 giugno il Teatro Franco Parenti ha così aperto le porte alla stampa per presentare la Stagione estiva 2020, elaborata in collaborazione con il Teatro Maggiore di Verbania. Il programma, intitolato L’estate del 2020, accosta tra loro generi diversi, affidandosi a successi consolidati e nuove produzioni – alcune pensate ad hoc per la straordinaria arena all’aperto dei Bagni Misteriosi, altre ispirate ai drammatici mesi appena trascorsi – per soddisfare il bisogno endemico di spettacoli dal vivo dopo tanti mesi di tv.
È Stasera si può entrare fuori 2 il primo appuntamento in cartellone: una performance ideata e diretta da Andrée Ruth Shammah, una sorta di allenamento per attori, ballerini e acrobati per riprendere confidenza con l’esibizione davanti a un pubblico che li interroga, si sorprende, ride delle battute e li segue nel loro mondo magico. Distribuite nel prato per piccoli gruppi le persone stanno sedute a godersi la tiepida serata quando gli artisti irrompono nelle loro conversazioni dando vita ad autentici pezzi unici di teatro. Comicità e poesia si fondono per raccontare il periodo di lockdown trascorso dai personaggi, per differenti ragioni, negli spazi del Teatro Parenti, tra ambienti deserti e un giardino dove i fiori sbocciano rigogliosi incuranti delle tribolazioni umane.
Un altro esempio di spettacolo site specific è quello proposto da Luigi Lo Cascio il 9 luglio: La scoperta della luna, una rilettura allegorica della novella Ciaula scopre la luna in cui l’astro argenteo è metafora del teatro. A far da controcanto all’attore palermitano intento a  riflettere sulla ripartenza ci sono Beppe Severgnini e Carlo Fava con Una stranissima primavera (2 luglio) mentre la compagnia Egribiancodanza si confronta con l’imposizione del distanziamento fisico in Scacco matto – Altre distanze in nuovi orizzonti (23 luglio). Evento clou per la danza è tuttavia la rielaborazione di Le Sacre (15 e 16 settembre), incentrata sulla figura chiave di Luciana Savignano nelle vesti di Madre Terra attorno cui ruotano decine di giovani talenti della compagnia DanceHaus di Susanna Beltrami. La coreografia è stata ideata dalla stessa Beltrami nel 2002 in occasione della festa di primavera svoltasi ai Bagni Misteriosi, allora noti ai milanesi con il nome di piscina Caimi.
Si esibiscono direttamente sull’acqua i giovani virtuosi della musica classica e jazz protagonisti della Festa europea della Musica! Affacciati alla Finestra! in programma per la sera del 21 giugno; durante quello stesso giorno il Mascoulisse Quartet darà vita in città a piccoli flash mob.
Riccardo Pippa ha ideato Sulla morte senza esagerare (29 e 30 giugno) a partire da testi della poetessa polacca Wisława Szymborska. Gli attori in scena, con il volto completamente celato da maschere, quasi a voler compiere un rito scaramantico, ricostruiscono con ironia il rapporto dei vivi con la morte. Vive invece con i propri fantasmi Roberta Caronia nei panni della protagonista di Giulietta (13-15 luglio), la riduzione teatrale firmata da Vitaliano Trevisan dell’omonimo racconto di Federico Fellini. Lo spettacolo, dopo l’esordio nel 2004, viene ora riproposto in occasione delle celebrazioni per il centenario della nascita di Fellini.
Debutta in prima nazionale Locke (7-12 luglio), la trasposizione teatrale del film scritto e diretto da Steven Knight, con Filippo Dini nelle vesti di autore, regista e protagonista di un lungo viaggio notturno durante il quale, di telefonata in telefonata, si svelano i dettagli della sua vita e si scopre come questa sia destinata a cambiare per sempre. Un viaggio durante il quale viene stravolto il futuro dei protagonisti è anche il tema del pluripremiato Per strada (21-26 luglio) di Francesco Brandi diretto da Raphael Tobia Vogel che, dopo la pausa forzata, riprende con le repliche ancora mancanti.
Debutta invece Una vita che sto qui (15-25 luglio) ovvero la motivazione addotta dall’anziana Adriana nel rifiutarsi di abbandonare l’alloggio popolare di via Lorenteggio. Si ride e si piange in questo spettacolo che vede Ivana Monti cimentarsi con la recitazione in milanese.
Non manca un tuffo nella lirica con il racconto Carmen – Diario di un capolavoro (30 luglio) a incrociare brani dell’opera di Bizet con le vicende della mezzosoprano Celestine Galli Maré, dall’incontro con l’impresario sino al debutto guastato dal feroce attacco dei moralisti dell’epoca. Sebbene parto della fantasia di Mauro Trombetta, il diario ricostruisce fatti storicamente avvenuti e conta su un’imponente messinscena che all’attrice Lucilla Giagnoni (Celestine) e alla cantante Giorgia Gazzola (Carmen) affianca un nutrito cast e il Coro San Gregorio Magno. Michela Murgia (30 agosto) in Don Giovanni parte invece dai personaggi dell’omonima opera mozartiana per riflettere sulla psicologia degli uomini incrociati nel corso della propria vita e su come questa condizioni le modalità di relazionamento con gli altri.
Il 20 luglio con ApPUNTI G e il 3 agosto con la nuova edizione di Stand Up comedy – Estate 2020 largo alla comicità ma in calendario è previsto molto altro ancora per intrattenere il pubblico nella calda estate milanese. Nomi noti si alternano ai Bagni Misteriosi: Elio Germano (30 giugno-5 luglio) con un estratto dallo spettacolo teatrale La mia battaglia; Michele Placido con la Davide Cavuti Ensemble in Amor y tango (16 luglio); a settembre Lino Guanciale in Fuggi la terra e le onde; il lecture show di Mario Berruto (10 settembre) e la lezione magistrale di Luciano Floridi (21 settembre).
Un suggerimento? L’offerta è decisamente ricca e varia ma visto il numero limitato di posti “distanziati” previsti per ogni serata è meglio provvedere ai biglietti il prima possibile.
Buon ritorno a teatro!

Silvana Costa

  

Gli spettacoli andranno in scena:
Teatro Franco Parenti e Bagni Misteriosi
via Pier Lombardo, 14 – Milano
www.teatrofrancoparenti.it

L’estate del 2020
in collaborazione con Teatro Maggiore di Verbania
Programma
18, 22-25 giugno, 29 giugno-1 luglio | Bagni Misteriosi
Stasera si può entrare fuori 2
uno spettacolo di Andrée Ruth Shammah
regia Andrée Ruth Shammah

21 giugno | Bagni Misteriosi
Festa europea della Musica! Affacciati alla Finestra!
maratona musicale con giovani talenti
Società del Quartetto in collaborazione con Teatro Franco Parenti e Yamaha Music Europe – branch Italy

29-30 giugno | Sala Grande
Sulla morte senza esagerare
ideazione e regia Riccardo Pippa
produzione Teatro Franco Parenti e Teatro dei Gordi

30 giugno-5 luglio | Sala AcomeA
Segnale d’allarme – La mia battaglia VR
tratto dallo spettacolo teatrale La mia battaglia
diretto e interpretato da Elio Germano
produzione Pierfrancesco Pisani per Infinito srl – Gold VR

2 luglio | Bagni Misteriosi
Una stranissima primavera
di Beppe Severgnini
con Beppe Severgnini e Carlo Fava
produzione Mismaonda Creazioni live

7-12 luglio | Sala Grande
Locke
di Steven Knight
diretto e interpretato da Filippo Dini
produzione Teatro Franco Parenti – Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia – Teatro Stabile di Torino
prima nazionale

9 luglio | Bagni Misteriosi
La scoperta della luna
Luigi Lo Cascio

13-15 luglio | Sala Grande
Giulietta
di Federico Fellini
uno spettacolo di Valter Malosti
con Roberta Caronia

15-25 luglio | Sala AcomeA
Una vita che sto qui
con Ivana Monti
regia Giampiero Rappa
produzione Teatro Franco Parenti
prima nazionale

16 luglio | Bagni Misteriosi
Amor y tango
Michele Placido con Davide Cavuti Ensemble
regia Michele Placido
produzione Golden Art Production

20 luglio | Bagni Misteriosi
ApPUNTI G
con Lucia Vasini, Alessandra Faiella, Livia Grossi, Rita Pelusio
Produzione Nidodiragno – CMC – Collettivo ApPUNTI G – Sara Novarese

21-26 luglio | Sala Grande
Per strada
di Francesco Brandi
regia Raphael Tobia Vogel
produzione Teatro Franco Parenti

23 luglio | Bagni Misteriosi
Un dittico della Compagnia Egribiancodanza
Scacco matto – Altre distanze in nuovi orizzonti
Feroce Partita reloaded / (Quartetto) per la fine del tempo
prima nazionale

30 luglio | Bagni Misteriosi
Carmen – Diario di un capolavoro
ensemble corale – coro San Gregorio Magno.
ideazione e regia Mauro Trombetta
con tra gli altri Lucilla Giagnoni

3 agosto | Bagni Misteriosi
Stand Up comedy – Estate 2020
Luca Ravenna, Stefano Rapone, Daniele Tinti

30 agosto | Bagni Misteriosi
Don Giovanni
di e con Michela Murgia
in collaborazione con Società dei Concerti

10 settembre | Bagni Misteriosi
Capolavori
lecture show di Mario Berruto
produzione Nidodiragno – CMC

15 e 16 settembre | Bagni Misteriosi
Le Sacre
con Luciana Savignano
uno spettacolo di Susanna Beltrami

21 settembre | Bagni Misteriosi
lezione magistrale di Luciano Floridi
#3 – Utopia digitale? Il verde e il blu
presentato da Teatro Franco Parenti e Eni

settembre (data da definire) | Bagni Misteriosi
Fuggi la terra e le onde
con Lino Guanciale

Share
Questa voce è stata pubblicata in 2019/20, eventi in corso, Milano, prosa&danza, Teatro Franco Parenti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.