I fotografi italiani

A Palazzo della Ragione, una splendida esposizione dedicata al Belpaese visto attraverso gli occhi – e gli obiettivi – di grandi nomi della fotografia italiana.

Dietro la cortina che separa l’atrio d’ingresso dallo spazio espositivo del primo appuntamento con Italia Inside Out – a Palazzo della Ragione di Milano fino al 21 giugno – si snoda una sorta di treno scuro, semplice e dai tratti puliti. I vagoni incorniciano con sobrietà gli scatti fotografici protagonisti della mostra. Immagini di un’Italia spesso lontana nel tempo, ma sempre, in qualche modo, alla portata di chi osserva, quasi come se si stessero guardando le foto di vecchi amici dimenticati.
Claudio Sabatino e la sua suggestiva Pompei incantano gli occhi dei visitatori, così come lasciano senza fiato gli scatti di Paolo Monti dedicati a Milano o quelli di Massimo Siragusa imperniati su Torino, nei quali l’autore ha voluto rappresentare il rapporto tra l’uomo e lo spazio urbano, in cui viene dato risalto alla dimensione umana alla quale la città fa da sfondo e, al tempo stesso, da custode.
Muovendosi tra i lati di questo “treno magico”, si scorgono autentici gioielli tradotti in immagini, come le fotografie pugliesi di Domingo Milella, nelle quali viene reso manifesto il patto armonioso stretto in quei luoghi meravigliosi tra la terra e l’acqua.
Nelle intenzioni del suo autore, Gianni Berengo Gardin, il lavoro Venise des Saisons intende restituire agli occhi del visitatore una Venezia “non da cartolina”, ma autentica, così come appare e viene vissuta dai veneziani, in inverno.
Toccano il cuore le Bambine di Letizia Battaglia, attanaglia lo sguardo l’intensità delle loro espressioni, cariche di sogni e di speranze, nella semplicità dei loro gesti.
L’Aquila del terremoto del 2009, attraversata con sensibilità e garbo dall’obiettivo di Marta Sarlo, riscopre ferite ancora non rimarginate nella memoria e nella coscienza, così come lascia il segno la dirompente vitalità dei Bambini di Pioltello, ritratti da Toni Thorimbert, che in quella “periferia della periferia” è nato e cresciuto.
Le immagini di Roma, rubate alla Città Eterna da Gabriele Basilico, restituiscono una visione inusuale della Capitale, incorniciata da un cielo grigio, uniforme e senza increspature, che si amalgama perfettamente con il paesaggio sottostante, conferendogli un’aria onirica e fiabesca.
In Fuoritempo, invece, Mario Cresci ha voluto tirare fuori dalla loro connaturata fissità dipinti celebri di Lorenzo Lotto e Giovan Battista Romani, restituendoli alla collettività sfocati, ma quasi “vivi”.
Avvolgono e rapiscono lo sguardo gli splendidi ritratti di personalità celebri presenti nella serie Italians di Guido Harari. Da Margherita Hack ad Alda Merini, da Indro Montanelli a Vittorio Gassman, fino a Lina Wertmuller e Michelangelo Antonioni, non si può non provare un senso di riverenza verso questi connazionali illustri, le cui immagini – grazie al talento di Harari – regalano al pubblico una sorta di condensato della storia personale e del percorso professionale e artistico di ciascuno.
Di grande effetto anche le splendide immagini di Matera realizzate nel 1953 da Federico Patellani – quando fu aiuto-regista di Alberto Lattuada che in Basilicata girò La Lupa – e le fotografie dedicate a Bologna da Nino Migliori, che ritrae la sua città da un punto di vista nuovo, notturno. Caratterizzate da una dimensione naturale aspra e ruvida, le immagini della Sardegna di Franco Pinna restituiscono la forte connotazione rurale dell’entroterra sardo, mentre la Calabria vista attraverso l’obiettivo di Ugo Mulas fa compiere ai visitatori un autentico viaggio nel tempo.
Le straordinarie immagini del Magma di Antonio Biasiucci cedono il passo alla nobiltà siciliana, decadente e misteriosa, ritratta da Shobha nella serie fotografica Gli ultimi Gattopardi.
A chiudere in bellezza un’esposizione straordinaria e suggestiva, le immagini de La terza Venezia di Silvia Camporesi, che alterna fotografie reali della città lagunare a immagini di finzione, realizzate nella Venezia in miniatura presente a Viserba di Rimini, creando così una terza “versione” della città, per metà vera e per metà fittizia.

Nicoletta Fabio

  
Leggi anche Henri Cartier-Bresson e gli altri.

La mostra continua:
Palazzo della Ragione Fotografia

piazza Mercanti, 1 – Milano
fino a domenica 21 giugno 2015
orari martedì, mercoledì, venerdì e domenica 9.30 – 20.30
giovedì e sabato 9.30 – 22.30, chiuso lunedì
ultimo ingresso un’ora prima della chiusura
www.palazzodellaragionefotografia.it

 
Italia Inside Out
I fotografi italiani
a cura di Giovanna Calvenzi
una mostra Comune di Milano – Cultura, Palazzo della Ragione, Civita – Contrasto – GAmm Giunti
un’iniziativa Expo in Città

fotografie di: Marina Ballo Charmet, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Letizia Battaglia, Gianni Berengo Gardin, Antonio Biasiucci, Tommaso Bonaventura, Luca Campigotto, Silvia Camporesi, Lisetta Carmi, Vincenzo Castella, Giovanni Chiaramonte, Cesare Colombo, Mario Cresci, Paola De Pietri, Pietro Donzelli, Franco Fontana, Vittore Fossati, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli, Guido Guidi, Giovanni Hänninen, Guido Harari, Alessandro Imbriaco, Francesco Jodice, Mimmo Jodice, Martino Marangoni, Nino Migliori, Domingo Milella, Paolo Monti, Ugo Mulas, Walter Niedermayr, Federico Patellani, Franco Pinna, Francesco Radino, Riverboom, Claudio Sabatino, Marta Sarlo, Fabio Severo, Shobha, Massimo Siragusa, Toni Thorimbert, Paolo Ventura, Massimo Vitali
 
Prossima mostra:
1 luglio – 27 settembre 2015
Italia Inside Out
I fotografi del mondo
a cura di Giovanna Calvenzi
una mostra Comune di Milano – Cultura, Palazzo della Ragione, Civita – Contrasto – GAmm Giunti
un’iniziativa Expo in Città

fotografie di: Henri Cartier-Bresson, John Davies, Candida Höfer, William Klein, Josef Koudelka, Sergio Larrain, Herbert List, Isabel Muñoz, Martin Parr, Bernard Plossu, Sebastião Salgado, David Seymour, Alexey Titarenko, George Tatge

Catalogo: 
Italia Inside Out. Volume 1: I fotografi italiani
a cura di Giovanna Calvenzi
saggi storici di Guido Furbesco
Contrasto e GAmm Giunti, 2015
24×27 cm, 328 pagine, 330 circa foto in b/n e a colori, cartonato

prezzo 39,00 Euro
www.contrastobooks.com

Share
Questa voce è stata pubblicata in fotografia&cinema, Milano, Palazzo della Ragione e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.