Iliade secondo Corrado d’Elia

iliadequad 2D’Elia, novello Omero, affascina il pubblico narrando le vicende che hanno segnato gli ultimi cinquantun giorni della Guerra di Troia.

Corrado d’Elia siede solitario in mezzo al palcoscenico spoglio del Teatro Leonardo. Un fascio di luce lo illumina mentre prende idealmente possesso di quella che, dalla prossima Stagione, sarà una delle sue case artistiche. L’attore/regista sembra quasi emozionato da questo emblematico passaggio dal Teatro Libero a MTM – Manifatture Teatrali Milanesi e, quando le parole sembrano non bastare per descrivere tale impegnativo momento, meglio appellarsi alla poesia di Omero e lasciare che lo spettacolo cominci.
Le luci si abbassano, il suono delle onde del mare che si frantumano a riva inonda la platea: diviene spontaneo chiudere gli occhi e abbandonarsi all’ascolto di una delle storie più emozionanti di tutti i tempi. La voce calda di Corrado d’Elia ci aiuta a dipingere nella mente lo scenario che fa da sfondo alle gesta. Da una parte la corte di Troia dove ha trovato riparo Paride dopo aver sedotto e rapito Elena, la moglie di Menelao, re di Sparta.  Dall’altra l’accampamento degli achei, riunitisi per lavare l’onta subita ma, al momento, in lite tra loro. A dividerli le mura della città di Troia che paiono indistruttibili ed invalicabili: solo la fervida fantasia di Ulisse riuscirà a superarle, però questa è un’altra storia.
Il suono del mare si trasforma in musica che fa da coinvolgente sottofondo alla narrazione. D’Elia sornionamente prende a prestito le parole di Omero per raccontare l’ira di Achille privato della schiava Briseide, l’indignazione dei troiani per la codardia di Paride, l’ardore di Ettore e il dolore di Priamo, re di Troia, che si inginocchia al cospetto del nemico per riavere il corpo del figlio ucciso in battaglia. Il valore dei guerrieri umani è enfatizzato dalle gesta degli dei dell’Olimpo che scendono in campo al loro fianco, rendendo ogni scontro epico. Tanti piccoli episodi che, legati tra loro in un unicum, condizionano il destino di due popoli, dando vita ad una straordinaria storia di guerra; La Storia di guerra più avvincente mai raccontata da essere umano.
D’Elia, alla guisa di un navigato cantastorie, gioca con il tono della voce, sottolineando le vicende più cruente, ammantando di pathos i passaggi più drammatici o virandola in falsetto per esprimere la follia di Achille. In meno di un’ora e mezza di monologo egli riesce a condensare i ventiquattro canti del poema originario, senza tradirne né i contenuti né lo spirito, caricando di significato ogni singola parola pronunciata per dar vita a un’esperienza indimenticabile per il pubblico in sala.
Questa  appassionante versione dell’Iliade è l’ultima creazione entrata a far parte della collezione degli Album di Corrado d’Elia: più che spettacoli si tratta di momenti di riflessione su testi e personaggi ad alto coefficiente emotivo. È stato bello constatare come il gande poema omerico – spesso detestato perché malamente spiegato nel corso delle ore di letteratura a scuola – abbia richiamato in sala un pubblico davvero eterogeneo: dagli studenti che finalmente possono comprendere la magia di questo testo agli abitué che non si rassegnano alla banalità di certe programmazioni estive; dalle professoresse che vorrebbero avere il carisma di d’Elia mentre declamano i versi alle classi annoiate a quanti non vogliono mancare all’evento sold out di cui si parla in città. Guardarsi intorno, aspettando che lo spettacolo cominci, mai come in questa occasione ha solleticato la nostra curiosità di lettori – prima che di amanti del teatro – eppure, quando al termine si sono riaccese le luci in sala, l’entusiasmo si era impossessato di ciascuno dei presenti, trascinandoli in un lungo applauso collettivo.

Silvana Costa

Lo spettacolo è andato in scena:
Teatro Leonardo Da Vinci
via Ampère, 1 –  Milano

lunedì 18 luglio 2016
www.mtmteatro.it

Iliade
progetto e regia di Corrado d’Elia
ideazione scenica, grafica e foto di scena Chiara Salvucci
assistenza tecnica Alessandro Veronese
produzione Compagnia Corrado d’Elia
http://corradodelia.it

 

Share
Questa voce è stata pubblicata in Milano, prosa&danza, Teatro Leonardo e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.