Se la bandiera della rivolta è una Tovaglia a quadri

foto_tovaglia_a_quadri-2Via da noi: dal 10 al 19 agosto ad Anghiari tornano il teatro civile e la buona tavola, il meglio della toscanità in una formula che non tradisce.

Anghiari è un posto strano, uno di quei borghi antichi della Toscana, dove lo spirito toscano più rustico si mescola con la cultura mondiale, attirata in questi paesi dalla storia assorbita e restituita dalle pietre delle case. Un borgo dove due drammaturghi, Andrea Merendelli e Paolo Pennacchini, possono girare nei bar e averne abbastanza ogni anno da assorbire anche loro una storia, che poi elaborano, completano e rifiniscono con un accurato lavoro di archivio, e restituiscono infine “in quattro portate” durante una memorabile cena nella piazzetta centrale del paese, il Poggiolino, dove  attori locali servono al pubblico pietanze e battute.
Quest’anno in serbo per i commensali una riflessione sullo stato attuale delle cose che è anche un’ipotesi di rivolta, perché si va Via da noi, inteso come via da soli, ma anche via da se stessi. Si sa, in Toscana la voglia di indipendenza del proprio campanile e il senso di appartenenza a una grande storia collettiva sono sempre di casa. Così quando le istituzioni si allontanano dal territorio, e le politiche centrali e regionali non contribuiscono alla crescita, ma piuttosto alla crisi, la prima voce che si leva è sempre quella dell’autonomia, dell’indipendenza.
Anche quest’anno, quindi, gli avventori/spettatori ritroveranno una formula che rinnova un successo su cui sarebbe opportuno riflettere: una drammaturgia originale, un teatro impegnato a dar voce alla cittadinanza, una buona dose di comicità toscana, una buona cena, per dieci repliche che finiscono sold-out in due giorni. Per chi pensa che “o si sta col cervello o con la pancia”, per chi pensa che il teatro serio debba essere per forza noioso, per chi pensa che i temi civili non interessino alla gente. Ventidue edizioni alle spalle, e ancora tutta la voglia di mettersi in gioco.

Giovanni Iacopetti

foto_tovaglia_a_quadri

L’evento si svolgerà:
Tovaglia a quadri. XXII edizione
Via da noi
Anghiari – AR
dal 10 al 19 agosto
promossa dall’Associazione culturale Tovaglia a Quadri
realizzata in collaborazione con l’Associazione Teatro Stabile di Anghiari (come responsabile della parte artistica), con il Comune di Anghiari e la Rete Teatrale Aretina
evento realizzato con il contributo di Regione Toscana, Comune di Anghiari, Coldiretti e Campagna Amica
sostengono l’iniziativa: Biokyma, Busatti, Estra Energie, Coingas, Vimer, Amedei, Gruppo alimentare Valtiberino, Ecosanit, Verretta, Open Com, Graziotti
in collaborazione con Teatro di Anghiari e Rete Teatrale Aretina
www.teatrodianghiari.it/tovaglia-a-quadri/storia-di-una-comunita-anghiari-valtiberina/

Share

I commenti sono chiusi.