Orizzonti Verticali Festival compie sei anni

Terminato il primo lustro, si va a scuola. Così il Festival di San Gimignano, diretto da Tuccio Guicciardini e Patrizia De Bari, si appresta a seri programmi per il futuro.

Come da qualche anno a questa parte, Orizzonti Verticali invaderà le piazze e i vicoli del borgo in provincia di Siena con un ricco bouquet di spettacoli che spazieranno dalla danza alla prosa, passando per incontri, la presentazione di un libro, Ivrea Cinquanta, l’atelier di Quartucci & Tatò e un dovuto omaggio a Roberto Guicciardini.
Dal 3 all’8 luglio, quindi, si tornerà a parlare di teatro, e soprattutto a vivere il teatro in dimore storiche, piazze medievali, accanto a gallerie e musei che rendono questo borgo, affascinante di suo, un piccolo gioiello da preservare e valorizzare.

Tra le molte proposte, la novità è indubbiamente il focus sulla coppia Carlo Quartucci e Carla Tatò e il loro atelier che si concluderà giovedì 5 luglio alle 21.00 con Cariatide Canzone – una mezcla da attori autoriali che miscelerà brani da Le Troiane di Euripide, la Pentesilea di von Kleist, il Tamerlano di Borges e una tra le tragedie più nere del Bardo, Macbeth.

Di sicuro interesse anche la doppia proposta, rispettivamente, di Giannina Censi e della coreografa Silvana Barbarini; ossia, l’incontro dedicato alla danza e ai suoni/voci futuristi e la creazione site-specific, Uccidiamo il Chiaro di Luna. Estratti. Una giornata importante, giovedì 5, perché sarà l’occasione per riportare sotto i rilfettori uno tra i periodi artistici più rivoluzionari del Novecento italiano.

Segnaliamo ancora due spettacoli di prosa che vedranno, come protagonisti, gli amanti malefici di Quartett (spettacolo per la regia di Roberto Latini, andato in scena l’anno scorso al Fabbrichino di Prato). Venerdì 6 luglio Valentina Banci sarà la protagonista di Medeassolo. S-concert; mentre domenica 8 luglio sarà la volta di Fulvio Cauteruccio, nella dimora storica di Torre e Casa Campanelli, dove presenterà Ellepi.

Chiudiamo con la segnalazione di due momenti coreutici. Il primo firmato Opus Ballet e Giardino Chiuso, intitolato Protopinocchio. E ricordiamo che il primo ensemble è stato ospite del Teatro di Rifredi, lo scorso novembre, dove ha riscosso unanime apprezzamento di pubblico e critica con la doppia proposta, Bolero e Gaîté Parisienne. Mentre, a chiusura di Festival, torna – in una versione site-specific – il conturbante Egon, spettacolo già applaudito al Cantiere di Florida di Firenze.

Luciano Uggè

 

Orizzonti Verticali Festival 2018
San Gimignano, varie location
da martedì 3 a domenica 8 luglio
www.orizzontiverticali.net
 
Il Programma:
martedì 3 luglio, ore 21.30
piazza Sant’Agostino
Ricordi
con gli attori e i personaggi scenici di Roberto Guicciardini
con Fiorenza Brogi, Angela Cardile, Virginio Gazzolo, Sebastiano Lo Monaco, Bob Marchese, Carlo Quartucci, Anna Teresa Rossini, Giuliano Scabia, Edoardo Siravo e Carla Tatò

mercoledì 4 luglio, ore 17.00
Palazzo della Propositura
piazza Pecori

Presentazione del libro IVREA CINQUANTA – Mezzo secolo di Nuovo Teatro in Italia 1967-2017
AkropolisLibri
a cura di Marco De Marinis

ore 19.00
Palazzo della Propositura
piazza Pecori

Quartucci & Tatò Atelier TransEuropaExpress presentano:
Viaggio A Scenasta 2018/2019
Prologo a San Gimignano> Verso P.L.A.T.E.A.
Atelier per un dialogo su teatro arte e scena

con Carlo Quartucci e Carla Tatò
coproduzione Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali/Fondazione Fabbrica Europa

ore 21.30
Rocca di Montestaffoli

Loris Petrillo Program presenta:
Powder
coreografia e ideazione Loris Petrillo
interpreti Loris Petrillo, Yoris Petrillo, Luca Zanni
produzione Twain 2018
in collaborazione con Scenario Pubblico/CZD Centro Nazionale Produzione Danza e Orizzonti Verticali
 
 
giovedì 5 luglio, ore 15.00
Palazzo della Propositura
piazza Pecori

Quartucci & Tatò Atelier TransEuropaExpress presentano:
Viaggio A Scenasta 2018/2019
 
ore 17.00
Giannina Censi e la danza Futurista in Italia presentano l’incontro:
Progetto RIC.CI
danze, voci, suoni del Futurismo italiano
con Silvana Barbarini, coreografa, ed Emanuele De Checco, direttore del coro
coordina Silvia Coggiola

ore 19.00
piazza
della Cisterna, piazza Duomo, piazza delle Erbe

Uccidiamo il Chiaro di Luna
Estratti
danze, voci, suoni del Futurismo italiano 1997>2015
creazione site-specific
coreografie Silvana Barbarini
direttore del coro Emanuele De Checchi
con i danzatori ex allievi del corso Teatrodanza Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi: Sabrina Fraternali, Sebastiano Geronimo, Giacomo Goina, Luciano Lanza, Erica Meucci, Flora Orciari, Daniele Podda, Claudio Pomponi, Luana Rossin, Francesca Siracusa, Loredana Tarnovschi e Cecilia Maria Tragni.
Produzione 2015 Fondazione Milano-Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi

ore 21.00 
piazza Pecori
Quartucci & Tatò Atelier TransEuropaExpress presentano:
Cariatide Canzone
di Carlo Quartucci e Carla Tatò
con Carla Tatò
scene da Le Troiane di Euripide, Pentesilea di H. von Kleist, Tamerlano di J.L. Borges, Macbeth di W. Shakespeare, J. Kounellis, G. Paolini, D. Buren, P. Kirkeby, L. Weiner, R.H. Fuchs, R. Block, H. Christiansen
coproduzione Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali/Fondazione Fabbrica Europa

 
venerdì 6 luglio, ore 17.00
Palazzo della Propositura
piazza Pecori

Generazioni a confronto
incontro fra pubblico, artisti, scrittori, critici, giornalisti e operatori
 
ore 18.30
Palazzo Comunale
piazza Duomo

Luca Scarlini presenta:
La logica dell’equilibrio: un racconto per Filippino Lippi
di e con Luca Scarlini
coproduzione Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali, Fondazione Fabbrica Europa

ore 21.00
Rocca di Montestaffoli

Valentina Banci in:
Medeassolo

S-concert
da Seneca
traduzione Paolo Magelli
musiche Arturo Annecchino

ore 22.30
piazza Sant’Agostino
Opus Ballet/Giardino Chiuso presentano:
Protopinocchio
drammaturgia Tuccio Guicciardini
coreografia Patrizia de Bari
musiche originali Bruno Coli
con i danzatori della compagnia Opus Ballet
direzione artistica Rosanna Brocanello
coproduzione Opus Ballet, Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali

sabato 7 luglio, dalle ore 17.00
Palazzo della Propositura
piazza Pecori

Generazioni a confronto
incontro fra pubblico, artisti, scrittori, critici, giornalisti e operatori
 
ore 21.00
Rocca di Montestaffoli

Mimmo Cuticchio in:
A singolar tenzone
cunto di e con Mimmo Cuticchio
 
ore 22.30
piazza Sant’Agostino

Opus Ballet/Giardino Chiuso presentano:
Protopinocchio
drammaturgia Tuccio Guicciardini
coreografia Patrizia de Bari
musiche originali Bruno Coli
con i danzatori della compagnia Opus Ballet
direzione artistica Rosanna Brocanello
coproduzione Opus Ballet, Giardino Chiuso/Orizzonti Verticali

domenica 8 luglio, ore 19.00
Torre e Casa Campanelli

Impresa Fulvio Cauteruccio presenta:
Ellepi
con Davide Arena, Fulvio Cauteruccio e Flavia Pezzo
regia Fulvio Cauteruccio

ore 21.30
Rocca di Montestaffoli
Versiliadanza presenta:
Egon
Site-specific

di e con Leonardo Diana
video PROFORMA – Nicola Buttari, Martino Chiti
musica live Andrea Serrapiglio, Luca Serrapiglio
produzione Versiliadanza 2017

Share
Questa voce è stata pubblicata in 2018, festival&stagioni, San Gimignano e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.