CAOS (remix)

Un’esplosione di energia contagiosa e torrenziale, un palpito potente proposto per la prima volta in una versione rinnovata al Teatro Leonardo di Milano.
Quello in scena sino al 10 giugno al Teatro Leonardo è davvero un gran Caos! Come sempre, seppur remixato! E ci piace proprio per questo…..
Caos è lo spettacolo cult di Quelli di Grock, nato nel 1988 ed in scena da allora, in Italia e all’estero, con oltre 1.300 repliche all’attivo. Il segreto della sua longevità risiede indubbiamente nella sua formula, una combinazione di recitazione, danza, gioco e un’esplosione di follia liberatoria per chiudere in bellezza.
Per il nuovo allestimento il cast è stato completamente rinnovato ma, nonostante un’età media di 24 anni, non ha alcun timore a confrontarsi con il cavallo di battaglia della compagnia nonché pietra miliare della storia del teatro milanese, atteso tutti gli anni con impazienza da un gruppo di fan appassionati che tornano a vederlo e lo pubblicizzano col passaparola.
È trascorso quasi un quarto di secolo da quando Valeria Cavalli e Claudio Intropido concepirono questa combinazione di recitazione e danza, sconquassando il modo in voga di fare teatro a Milano, ponendo fine alla drastica divisione delle due tipologie ed obbligando gli attori ad una notevole prova fisica. La sequenza dei quadri, legati dalla colonna sonora sparata a tutto volume, sono una sorta di viaggio nell’alienante quanto frenetica vita quotidiana, da affrontare con scarpe basse e passo veloce, attraverso eventi giustapposti tra loro senza apparente continuità, sino al momento catartico finale. Ci è impossibile abbozzarvi la trama per incuriosirvi perché quello che accade sul palcoscenico, come dice il titolo, è un gran Caos: definizioni, consigli, scioglilingua sciorinati utilizzando tutti i registri della recitazione, in un crescendo di sovrapposizioni di voci e situazioni. Il pubblico dalle poltrone in sala, risponde alle suggestioni che riceve lanciando inequivocabili segni di gradimento.
Le scene sono essenziali e tutte le parti che le compongono si trasformano in oggetti usati dagli artisti: Claudio Intropido non ha aggiunto nulla di superfluo, puntando piuttosto sull’uso delle luci per offrire l’ambientazione più suggestiva possibile alle coreografie di Susanna Baccari e Valeria Cavalli; i registi, la Cavalli e Intropido, spostano il gruppo di nove giovani attori/danzatori su e giù per le scale, di corsa o facendoli scivolare sul bagnato, con navigata sicurezza.
La musica martellante richiama in pieno l’atmosfera disco degli anni ‘80, il decennio in cui lo spettacolo è stato concepito. Forse è proprio la colonna sonora il possibile limite dello spettacolo che indubbiamente lo fa apprezzare ai nostalgici che hanno vissuto quel periodo, ma fa storcere il naso a un pubblico più compito piuttosto che ai giovani avvezzi solo all’hip hop. In pochi però restano impassibili, senza muovere alcuna parte del corpo al ritmo punkeggiante di This is not a Love Song cantata dai PIL (Public Image Limited) la band fondata da Johnny “Rotten” Lydon dopo aver abbandonato i mitici Sex Pistols.
A ricordare con orgoglio la longevità dello spettacolo, nel foyer è stata allestita una mostra con le foto di scena di Roberto Rognoni – che coprono un arco di tempo dagli anni ’90 al 2007, passando dal bianco e nero al colore – e quelle posate col cast in scena in questa edizione, firmate da Lalla Pozzo per NEP – Photo.

Silvana Costa

Lo spettacolo continua:
Teatro Leonardo Da Vinci

Via Ampère, 1 – Milano
www.teatroleonardo.it

CAOS (remix)
progetto e regia: Valeria Cavalli, Claudio Intropido
con: Francesco Alberici, Andrea Battistella, Ludovico D’Agostino, Jacopo Fracasso, Andrea Lietti, Isabella Perego, Maria Cristina Stucchi, Clara Terranova, Melissa Valtulini
coreografia: Susanna Baccari, Valeria Cavalli
scene e disegno luci: Claudio Intropido
consulenza musicale: Gipo Gurrado
stylist: Sanne Oostervink
direttore di produzione: Daniela Quarta
assistente di produzione: Francesca Leonardi
durata: 1 ora e 30 minuti, senza intervallo
orario spettacoli: feriali ore 20.45 – domenica ore 16.00 – lunedì riposo
fino a domenica 10 giugno
www.quellidigrock.it

Share
Questa voce è stata pubblicata in Milano, prosa&danza, Teatro Leonardo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.