Istanti con Ferdinando Scianna

ritratto_ferdinando_sciannaAlla Galleria Forma Meravigli  di Milano, sino a fine luglio, è possibile visitare la mostra Istanti di luoghi, uno straordinario viaggio intorno al mondo compiuto attraverso le fotografie di Ferdinando Scianna. Continua a leggere

Intervista a Marc Sadler

marc-sadler-2A Milano, durante la settimana del Salone del Mobile, incontriamo Marc Sadler il designer impostosi all’attenzione del grande pubblico all’inizio degli anni Settanta per aver messo a punto il primo scarpone da sci realizzato in materiale termoplastico riciclabile. Continua a leggere

Una parigina a Phangan

Delphine Sales Montebello 4Nell’Ottocento Van Gogh si recava in Provenza in cerca dei colori e dei giochi di luce in grado di fondersi in una strana morbidezza, unita a una matericità carnale quasi insuperabile. Gauguin, al contrario, fuggiva dalla Francia verso la Polinesia per seguire la propria vocazione artistica e visione di vita. Continua a leggere

Umberto Eco: quando il libro si chiude

umberto eco 2Dall’alto del tempio buddhista che sorge di fronte a Khao Takiab – e da positivamente atea – rileggo quella Bustina di Minerva – scritta in tempi non sospetti, ossia nel lontano ‘97 – in cui Umberto Eco, con argutezza e autoironia, insegnava al suo discepolo come allontanarsi dal mondo con serenità. Il segreto del buon morire sarebbe consistito nel considerare il mondo pieno di “coglioni”. Sinceramente, dall’alto di questa collina, guardando alle figurine prese dalla frenesia nevrotica e inquinante di Hua Hin – la Rimini, o la Viareggio, della Thailandia – il sorriso spunta inevitabilmente e beffardo. Però, noi che per qualche anno (forse) restiamo, non possiamo che sentirci un po’ meno intelligenti perché è venuta meno proprio la sua voce. Di semiologo, intellettuale, critico ma, soprattutto, scrittore – che ha dato un senso immanente al termine forse desueto di erudito. Continua a leggere

Intervista a Instabili Vaganti

Instabili Vaganti 5Incontriamo Instabili Vaganti al loro rientro in Italia dopo la lunga tournée in Sudamerica. Una Compagnia, quella fondata da Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola, in grado di portare in scena un teatro civilmente impegnato, svincolandosi dal cliché della narrazione, e di valicare i confini nazionali grazie a un linguaggio originale e pluridisciplinare. Ma, soprattutto, talmente pregnante da riuscire a parlare di Italia in America Latina e di Messico in Italia, con Made in Ilva e Desaparecidos#43. Continua a leggere

Intervista a Valeria Cavalli

Valeria Cavalli 11Dopo aver applaudito al Teatro Leonardo La Bottega del caffè nell’adattamento di Quelli di Grock, abbiamo capito che non avremmo dovuto rimandare oltre l’incontro con Valeria Cavalli che, con Claudio Intropido, rappresenta il cuore pulsante della Compagnia milanese.
Continua a leggere

Intervista a Giulio Iacchetti

giulio iacchetti 2Approfittiamo della presentazione alla stampa specializzata degli ultimi nati nella famiglia di tavoli Ademar, prodotti da Bross, per incontrare il noto designer nel suo studio milanese. Continua a leggere

Intervista a Ivan Bert

Abbiamo avuto un veloce scambio di battute con il compositore torinese, approfittando di una pausa tra l’allestimento dello spettacolo di beneficenza a favore di Alyn Hospital di Gerusalemme – in scena al Teatro Franco Parenti il 16 marzo – le prove con la sua orchestra e l’incontro con il pubblico dello spettacolo Mozart e Salieri per cui ha composto la colonna sonora. Continua a leggere

Intervista a Gabriele Di Luca

Tra pochi giorni, a Milano, si alza nuovamente il sipario su Thanks for vaselina, lo spettacolo che, in un anno di tour per l’Italia, ha conquistato critica e pubblico. L’occasione è ghiotta per indagare con Gabriele Di Luca, poliedrica anima di Carrozzeria Orfeo, come nascano i suoi testi, così diversi l’uno dall’altro, eppure sempre così coinvolgenti. Luci dunque su un processo creativo che attinge a piene mani dalle suggestioni della società contemporanea, cercando di restituire la lacerante ambivalenza di ciascuno di noi, in lotta con sé stesso per raggiungere una qualche parvenza di equilibrata normalità. Continua a leggere

Intervista a Steve McCurry

Incontriamo il celebre fotografo alla press preview della personale allestita nelle suntuose stanze della Villa Reale di Monza, che si aggira orgoglioso ed emozionato tra gli appartamenti nobili, compiacendosi di come i colori brillanti delle stampe intessano un dialogo con gli affreschi appena restaurati. Nemmeno in questa occasione Steve McCurry riesce a separarsi dalla macchina fotografica: la porta appesa al collo, accarezzandola a tratti con la mano come farebbe un cowboy con la pistola per assicurarsi che sia al suo fianco, pronta all’uso nel caso qualcosa attraesse il suo occhio vigile. Iniziamo dunque da qui il veloce scambio di battute che abbiamo con lui, tra un’intervista alla tv e un’altra al quotidiano locale.
Continua a leggere

Intervista a Sebastian Rich

I’ve never met Sebastian Rich but when I saw one of his photos of a smiling child in a war zone, I thought that something beautiful – or merely human – does still survive even in the worst situations. I asked him this interview and didn’t think he would bother to reply. Instead, he did it and without clichés. Here is the story of a photographer of war: his thoughts and fears, hopes and beliefs. It’s very interesting to listen to him telling us those stories he usually captures on his cameras because, strangely enough, his voice is as powerful as his photos. Continua a leggere

Intervista a Lucy Salamanca

Faccia a faccia con una delle menti ideatrici di Homi, il nuovo salone dedicato alla persona, ai suoi stili di vita ed ai suoi spazi, per scoprire una designer che riesce a coniugare l’innovazione con la sostenibilità ambientale e sociale. Continua a leggere

Intervista a Bruce Myers

13 settembre. Ci troviamo a Quiesa, un piccolo paese dell’entroterra lucchese, che sorge tra il Parco di San Rossore e l’Oasi naturale di Massaciuccoli, dove si trova La Brilla – un ex brillatoio per il riso, oggi restaurato e che, dal prossimo autunno, diventerà uno spazio multidisciplinare dove fare e respirare cultura. Proprio nel piccolo cortile antistante l’edificio, incontriamo Bruce Myers, che sta tenendo una master class su Le Serve di Jean Genet, nell’ambito del progetto didattico promosso dal Centro di Creazione Internazionale Policardia Teatro. Continua a leggere

Intervista a Beppe Navello

Nei giorni inaugurali della quindicesima edizione di Teatro a Corte abbiamo incontrato Beppe Navello che, in veste di Direttore della Fondazione Teatro Piemonte Europa, è ideatore e anima del Festival. Formatosi come regista al fianco di Mario Missiroli, ha diretto numerosi spettacoli spaziando dai grandi classici a testi contemporanei quali Donne informate sui fatti di Carlo Fruttero o Cinéma! – film muto in palcoscenico, di cui è anche autore. Continua a leggere