Menotti in Sormani

Pronta al debutto la rassegna estiva organizzata dal Teatro Menotti di Milano nel cortile della Biblioteca Sormani.

Dall’1 luglio all’1 agosto il Teatro Menotti organizza una rassegna di musica e teatro all’aperto a Palazzo Sormani intitolata Menotti in Sormani. Per il secondo anno consecutivo, per un intero mese, ogni sera all’imbrunire, nel cortile della celeberrima biblioteca milanese si attiva un dialogo tra gli artisti che si esibiscono all’esterno, sul palcoscenico temporaneo, e gli autori che affollano gli scaffali all’interno.
Nell’anno dedicato a Dante ovviamente non possono mancare spettacoli che ne ricostruiscano la vita e ne presentino i capolavori: segnaliamo Dante: più nobile è il volgare (31 luglio) con Roberto Mercadini e Mio marito Dante (Monna Gemma Donati racconta) (1 agosto) con Marina Marazza.
Gianna Coletti, Marco Balbi e Alarico Salaroli rendono omaggio a Carlo Porta, il maggior poeta milanese, in I paroll d’on lenguagg (15 luglio). In una rassegna teatrale che si rispetti deve inoltre esserci almeno un’opera del bardo o ad esso ispirata: Roberto Andrioli, Fabrizio Checcacci e Lorenzo Degl’Innocenti si cimentano pertanto in Le opere complete di William Shakespeare in 90 minuti (26-27 luglio).
La sera della viglia dell’apertura della XXXII edizione dei Giochi Olimpici Federico Buffa porta in scena Le Olimpiadi del 1936 (22 luglio), l’evento che Hitler e Goebbels avrebbero voluto utilizzare per dimostrare la superiorità della razza ariana ma che, sin dal primo giorno, vede protagonisti Cornelius Johnson, Dave Albritton e Jesse Owens, atleti statunitensi di colore. Un’Olimpiade che fornisce preoccupanti segnali d’allarme sul possibile evolversi della follia nazista, un fatto storico che dovrebbe fornire utili elementi di riflessione ai calciatori della nazionale italiana attualmente impegnati negli europei.
Tra gli interpreti coinvolti nella rassegna Menotti in Sormani segnaliamo, in ordine sparso, la presenza di Federica Fracassi con Variazioni furiose (17 e 18 luglio), Alessandro Benvenuti con Panico ma rosa dal diario di un non intubabile (11 luglio), Carrozzeria Orfeo con Le Canaglie (Dog Days) (1 luglio), l’Orchestra a plettro Città di Milano con Milano negli occhi Napoli nel cuore (4 luglio), Nino Formicola e Sabina Negri con Angelo Fausto Coppi: l’eroe nato contadino (8 luglio).

Tra quanti in programma vi è tuttavia uno spettacolo che riesce a creare una perfetta sintesi tra le due anime di Menotti in SormaniStoria di un impiegato, in scena il 2 luglio alle 19.30, co-prodotto da Teatro del Simposio e A3 Apulia Project.
Il titolo svela immediatamente il riferimento all’omonimo album di Fabrizio De André del 1973 per la pièce scritta da Antonello Antinolfi traendo spunto dal contesto sociale descritto nelle canzoni.
In scena Francesco Leschiera – che è anche regista dello spettacolo – racconta in prima persona di una quotidianità densa di frustrazioni e sogni infranti, di monotonia e demansionamento, di supina rassegnazione che d’un tratto, ispirata dalla azioni dei brigatisti, deflagra in rabbia violenta. I fratelli Walter e Fabio Bagnato, voci degli A3 Apulia Project, interrompono il flusso dei neri pensieri del protagonista eseguendo celeberrimi brani tratti dall’album di De André e invitando il pubblico a cantare con loro.
Come in altre occasioni Antinolfi conferisce a Storia di un impiegato un carattere atemporale, una scelta narrativa utile a enfatizzare analogie tra il disagio sociale degli anni a cavallo tra i Sessanta e i Settanta e l’attuale, acuitosi ulteriormente rispetto al 2018 – anno del debutto dello spettacolo – quale conseguenza di una pandemia maldestramente gestita dal Governo. Un testo che sebbene ci si auguri non sia profetico è indubbia testimonianza dell’incapacità dell’essere umano di imparare dal passato, remoto o prossimo che sia.

Leggi la recensione

Storia di un impiegato
da Fabrizio De André
drammaturgia Antonello Antinolfi
regia Francesco Leschiera
con Francesco Leschiera, Fabio Bagnato (chitarre e voce), Walter Bagnato (pianoforte, fisarmonica, voce), Umberto Gillio (batteria)
assistente alla regia Alessandro Macchi
produzione Teatro del Simposio/A3 Apulia Project
http://teatrodelsimposio.wixsite.com/teatrodelsimposio

Silvana Costa

Gli spettacoli andranno in scena:
Palazzo Sormani
corso di Porta Vittoria, 6 – Milano
www.teatromenotti.org

Menotti in Sormani
1 luglio
Il Carnevale degli Animali
con Emanuele Delucchi e Alberto Chines
Le Canaglie (Dog Days)
di Carrozzeria Orfeo

2 luglio
Storia di un impiegato
con il Teatro del Simposio

3 luglio
Mia mamma è una marchesa
di e con Ippolita Baldini

4 luglio
Milano negli occhi Napoli nel cuore
con l’Orchestra a plettro Città di Milano

5 luglio
L’infinita speranza di un ritorno
Vita e poesia di Antonia Pozzi
di e con Elisabetta Vergani

6 luglio
24 volte al secondo
con la compagnia Sanpapié

7 luglio
Music & Life
con la scuola di music Cluster

8 luglio
Angelo Fausto Coppi: l’eroe nato contadino
con Nino Formicola e Sabina Negri

9 e 10 luglio
El blues di Loi
con Milvia Marigliano

11 luglio
Panico ma rosa
Dal diario di un non intubabile
di e con Alessandro Benvenuti

12 e 13 luglio
Di amore, di musica, di sport e di altre sciocchezze
con Alessandro Bonan

14 luglio
Italiani Cincali
con Mario Perrotta

15 luglio
I paroll d’on lenguagg
Omaggio a Carlo Porta

con Marco Balbi, Gianna Coletti e Alarico Salaroli

16 luglio
Il comissario Collura va in crociera
con Donatella Finocchiaro

17 e 18 luglio
Variazioni furiose
di e con Federica Fracassi

19 luglio
Omeophonie
Favole omeopatiche per adulti
con Arianna Porcelli Safonov

20 luglio
Italianesi
di e con Saverio La Ruina

21 luglio
Masculu e Fìammina
di e con Saverio La Ruina

22 luglio
Le Olimpiadi del 1936
di e con Federico Buffa

23 e 24 luglio
Cara Marie Curie
con Gabriella Greison

25 luglio
Le rotaie della memoria
di e con Giulia Viana

26 e 27 luglio
Le opere complete di William Shakespeare in 90 minuti
con Roberto Andrioli, Fabrizio Checcacci e Lorenzo Degl’Innocenti

28 luglio
Una canzone infinita
di e con Maria Carpaneto e Davide Gorla

29 luglio
Sentimento popolare
concerto di Camilla Barbarito e Fabio Marconi

30 luglio
Ubu Re
con la compagnia Skenè

31 luglio
Dante: più nobile è il volgare
con Roberto Mercadini

1 agosto
Mio marito Dante
Monna Gemma Donati racconta
con Marina Marazza

Share
Questa voce è stata pubblicata in Milano, prosa&danza e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.