Estate 2021 al Teatro Parenti

In attesa che a giugno si inauguri la Stagione estiva il Teatro Parenti di Milano ospita il festival Più Che Danza! e un ricco programma di eventi per i bambini.

Dal 26 ottobre a… è il titolo scelto dal Teatro Franco Parenti per la Stagione estiva che dall’1 giugno vuole idealmente riprendere il programma 2020/21 da dove interrotto lo scorso autunno, poche settimane dopo il debutto. Se da un lato è impensabile proporre in due mesi tutti gli spettacoli cancellati per causa di forza maggiore, dall’altro l’arrivo del caldo permette di organizzare un calendario ad hoc, espandendo una volta ancora lo spazio performativo all’aperto, nei Bagni Misteriosi dominati dalla Giraffa Raffaella.

Nelle sale interne del Teatro di via Pier Lombardo la prima opera in programma è l’adattamento di Il filo di mezzogiorno (1/6 giugno), il romanzo autobiografico di Goliarda Sapienza dedicato al viaggio psicoanalitico compiuto dall’autrice per uscire dalla grave depressione in cui era sprofondata. Sempre traendo spunto dai libri, Questo è il tempo in cui attendo la grazia (7/11 luglio) è il recital di prosa e poesia di Gabriele Portoghese che vuol ripercorrere la vita di Pier Paolo Pasolini a partire dalle sue opere.
Non fanno invece ricorso ad alcuna parola gli artisti di Teatro dei Gordi che in Pandora (9/13 giugno) portano in scena la frenesia e l’individualismo connessi ai ritmi della vita moderna. Alla performance ideata e diretta da Riccardo Pippa, ambientata in un bagno pubblico utilizzato quotidianamente da centinaia di persone che si incrociano ignorandosi l’una l’altra, fa da perfetto contraltare Un poyo rojo (14/17 giugno), una combinazione di teatro, danza acrobatica e sport che racconta l’incontro-scontro tra due atleti nello spogliatoio di una palestra.
Stay Hungry. Indagine di un affamato (18/20 giugno) nasce dall’idea di Angelo Campolo di utilizzare l’improvvisazione teatrale quale stratagemma per indurre gli immigrati che sbarcano sulle coste della Sicilia ad aprire il cuore e raccontare sogni e speranze. È toccante constatare come il desiderio più diffuso sia essere accettati e integrarsi. Segnaliamo altri due spettacoli nati da fatti di cronaca: Edoardo Erba rievoca la strage compiuta il 22 luglio 2011 a Utøya (21/23 luglio) mentre Tobia Rossi si concentra sulle dinamiche delle aggressioni di “branco” in Feroci (26/29 luglio).
In 50 minuti di ritardo (23/27 giugno) il pubblico, grazie alla tecnologia, può indirizzare lo sviluppo dello spettacolo ideato e realizzato da Elena Ajani, David Angeli, Alessia Cacco, Jacopo Giacomoni, Davide Pachera e Marco Tonino. Roberto Rustioni di rimando attinge alla storia del teatro e con Vaudeville! Atti Unici da Eugène Labiche (30 giugno/ 4 luglio) rispolvera il lavoro del prolifico commediografo francese ottocentesco.
I sogni, usciti ridimensionati dallo scontro con la realtà di Buon anno, ragazzi  (5/16 luglio)ormai un autentico cavallo di battaglia del Teatro Parenti, scritto da Francesco Brandi e diretto da Raphael Tobia Vogel –, si confrontano con la rievocazione dei progetti tracciati in età infantile dagli anziani protagonisti de Il fanciullino (14 luglio).

Ai Bagni Misteriosi il giornalista Beppe Severgnini e l’attrice Marta Rizi con La cura delle parole (1 giugno) mettono ordine nel fiume di informazioni che hanno travolto le persone in questi ultimi mesi, a volte alimentando paure infondate a volte dispensando rassicurazioni e conforto. Il potere consolatorio delle parole – specie se combinate alla musica – è ribadito anche in Serata Haberrante (8 giugno), uno spettacolo di Alessandro Haber che unisce prosa e canzone d’autore.
Dopo lo strepitoso successo registrato lo scorso settembre con Fuggi la terra e le onde, Lino Guanciale cede idealmente il testimone di narratore dei poemi omerici a Massimo Popolizio con La caduta di Troia dal libro II dell’Eneide (6 luglio) e quest’anno propone Non svegliate lo spettatore  (29 giugno), un viaggio nella letteratura, nel cinema e nel teatro alla scoperta del lavoro di Ennio Flaiano.
Elena Favilli e Francesca Cavallo ricordano le gesta di alcune delle donne celebri protagoniste dei libri della serie Storie della buonanotte per bambine ribelli (13 luglio) mentre Lella Costa in Questioni di cuore (27 luglio) legge alcuni estratti di Le Lettere del cuore, la celeberrima rubrica tenuta da Natalia Aspesi su Il venerdì di repubblica. Alessandra Faiella, Eva Riccobono, Marina Rocco, Lucia Vasini e Roberta Lidia De Stefano si uniscono all’elenco di attrici che in oltre vent’anni si sono cimentate con I monologhi della vagina (15 giugno) di Eve Ensler per dar voce – tra il serio e il faceto – al lato più intimo dell’universo femminile.
La danza chiude la Stagione ai Bagni Misteriosi: il 31 agosto va in scena Scritto sul mio corpo, una coreografia di Raphael Bianco per la Compagnia EgriBiancoDanza e il 21 settembre torna Luciana Savignano in Le sacre, uno spettacolo di Susanna Beltrami che conta la partecipazione di Matteo Bittante e dei giovani danzatori di DanceHaus.

La danza contemporanea è protagonista anche di un anticipo di Stagione al Teatro Parenti con la prima sezione del festival Più Che Danza! Dal 17 al 19 maggio si potrà assistere a Out of me inside you di e con Francesca Sproccati, Cinque danze per il futuro_studio II di e con Davide Valrosso, Opacity#1 di Salvo Lombardo, Pastorale ideata da Daniele Ninarello e Kokoro di e con Luna Cenere.
Il 2 e il 3 luglio la manifestazione torna per lo svolgimento della seconda sezione negli spazi del Teatro Fontana che la ospita dal 2017.

Il 15 maggio invece Si comincia dai bambini! Con la riapertura delle piscine all’aperto, il prato e le sale interne dei Bagni Misteriosi ospitano per due settimane una serie di attività destinate a far divertire i più piccoli con laboratori, spettacoli e i giochi di una volta.

Silvana Costa

Gli spettacoli andranno in scena:
Teatro Franco Parenti
e Bagni Misteriosi
via Pier Lombardo, 14 – Milano
www.teatrofrancoparenti.it

Programma
1/6 giugno
Il filo di mezzogiorno
di Goliarda Sapienza
adattamento Ippolita di Majo
regia Mario Martone
con Donatella Finocchiaro, Roberto De Francesco

1 giugno
La cura delle parole
con Beppe Severgnini, Marta Rizi

e la musicista Elisabetta Spada
produzione Mismaonda

8 giugno
Serata Haberrante
Restiamo in contatto
con Alessandro Haber

produzione Teatro Franco Parenti

9/13 giugno
Pandora

Teatro dei Gordi
ideazione e regia Riccardo Pippa
di e con Claudia Caldarano, Cecilia Campani, Giovanni Longhin, Andrea Panigatti, Sandro Pivotti, Matteo Vitanza
produzione Teatro Franco Parenti/ Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale/ Fondazione Campania dei Festival in collaborazione con Teatro dei Gordi

14/17 giugno
Un poyo rojo
coreografia Luciano Rosso, Nicolás Poggi

interpreti Alfonso Barón, Luciano Rosso
regia Hermes Gaido
produzione T4, Jonathan Zak e MaximeSeuge

15 giugno
I monologhi della vagina
di Eve Ensler

traduzione Monica Capuani
regia Emanuela Giordano
con Alessandra Faiella, Eva Riccobono, Marina Rocco, Lucia Vasini, Roberta Lidia De Stefano
produzione Teatro Franco Parenti
 
18/20 giugno
Stay Hungry

Indagine di un affamato
di e con Angelo Campolo

ideazione scenica Giulia Drogo
produzione compagnia DAF

23/27 giugno
50 minuti di ritardo
regia e drammaturgia Alessia Cacco, Jacopo Giacomoni

ideazione e realizzazione (in ordine alfabetico) Elena Ajani, David Angeli, Alessia Cacco, Jacopo Giacomoni, Davide Pachera, Marco Tonino
produzione Malmadur

29 giugno
Non svegliate lo spettatore
Ispirato alla vita di Ennio Flaiano
con Lino Guanciale

regia Davide Cavuti
produzione TSA Teatro Stabile d’Abruzzo

30 giugno/ 4 luglio
Vaudeville!
Atti Unici da Eugène Labiche
ideazione, drammaturgia e regia Roberto Rustioni

con  Francesca Astrei, Luca Carbone, Roberta De Stefano, Loris Fabiani, Paolo Faroni
produzione Fattore K. / Teatro di Roma – Teatro Nazionale / Napoli Teatro Festival Italia

5/16 luglio
Buon anno, ragazzi 
di Francesco Brandi

con Francesco Brandi, Michele Capuano, Miro Landoni, Daniela Piperno, Silvia Giulia Mendola
regia Raphael Tobia Vogel
produzione Teatro Franco Parenti

6 luglio
La caduta di Troia
dal libro II dell’Eneide
interpretazione Massimo Popolizio

con musiche eseguite dal vivo da Stefano Saletti, Barbara Eramo, Pejman Tadayon
produzione Compagnia Orsini
 
7/11 luglio
Questo è il tempo in cui attendo la grazia
da Pier Paolo Pasolini

regia Fabio Condemi
drammaturgia e montaggio dei testi Fabio Condemi, Gabriele Portoghese
con Gabriele Portoghese
produzione La Fabbrica dell’Attore – Teatro Vascello / Teatro di Roma – Teatro Nazionale

13 luglio
Storie della buonanotte per bambine ribelli
di Elena Favilli e Francesca Cavallo

regia Francesco Frangipane
con Margherita Vicario e l’orchestra multietnica di Arezzo

14 luglio

Il fanciullino
progetto, regia e drammaturgia Renata Ciaravino

con Renato Avallone, Camilla Barbarito, Laura Pozone, Alessandro Sampaoli
produzione Dionisi con il contributo di Fondazione di Comunità Milano, Comune di Milano, Fondazione Cariplo, Municipio 9 Milano

15/16 luglio
Il muro trasparente

Delirio di un tennista sentimentale
a cura di Monica Codena, Marco Ongaro, Paolo Valerio

con Paolo Valerio
una co – produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia e Teatro Stabile di Verona
 
21/23 luglio
Utøya
un testo di Edoardo Erba

regia Serena Sinigaglia
con Arianna Scommegna , Mattia Fabris
produzione ATIR Teatro Ringhiera / Teatro Metastasio di Prato

26/29 luglio
Feroci
regia Gabriele Colferai

drammaturgia Tobia Rossi
con Valerio Ameli, Mauro Conte, Filippo Panigazzi, Simone Leonardi, Michele Savoia, Michele Rossetti, Angelo Di Figlia, Antonio Catalano , Daniele Palumbo, Angelo Curci
progetto e produzione Dogma Theatre Company

27 luglio
Questioni di cuore
Lella Costa legge Le Lettere del cuore di Natalia Aspesi

musiche di Ornella Vanoni
produzione Mismaonda

31 agosto
Scritto sul mio corpo
ideazione e coreografia Raphael Bianco

danzatori Compagnia EgriBiancoDanza
live music perfomance e sound design BowLand
monologo scritto e interpretato da Silvia Giulia Mendola
produzione Fondazione Egri per la Danza in collaborazione con Teatro IL MAGGIORE di Verbania e Teatro Franco Parenti di Milano

21 settembre
Le sacre
uno spettacolo di Susanna Beltrami

con Luciana Savignano
con la partecipazione di Matteo Bittante
e dei giovani danzatori di DanceHaus

Share
Questa voce è stata pubblicata in 2020/21, Milano, prosa&danza, Teatro Franco Parenti e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.